Home

Amor

25,00 €

CESANESE DEL PIGLIO DOCG SUPERIORE

Radici, spezie, rabarbaro. E il pepe che sprigiona le sue note nel retrogusto, donando pienezza e eleganza al sorso. La grazia diventa poesia.

Nei morbidi velluti di un gusto sinuoso, scintillano gocce di rossa rugiada. E tra i filari ordinati, sospesi nell'alba a guardare la valle, riecheggia il silenzio di una nobile storia.

(0/5)

    Arringo

    25,00 €

    CESANESE DEL PIGLIO DOCG SUPERIORE

    Naso complesso. Ciliegia sotto spirito e spezie. Un sorso elegante, austero, strutturato e persistente.

    E dal torrione, sentinella di Piglio, si scende nell'Arringo. Lì, dove le antiche pietre parlano la lingua dei secoli, genti nobili e fiere discorrono liete, sorseggiando dell'uva il generoso estratto.

    (0/5)

      Camere Pinte

      30,00 €

      CESANESE DEL PIGLIO DOCG RISERVA

      Rubino dai riflessi granata. Al naso è ampio, intenso e speziato. Sorso elegante e persistente con un tannino armonico ed equilibrato.

      Dalle stanze affrescate il maniero guarda Piglio. Le antiche finestre, occhi di pietra, allungano lo sguardo oltre il paese. Verso le nobili vigne che, distese sui colli, silenziose lavorano ricamando la terra.

      (0/5)

        Campanino

        15,00 €

        CESANESE DEL PIGLIO DOCG SUPERIORE

        Rosso rubino tenue, al naso note canforate, poi di viola e frutti rossi. Bocca pulita, fluido, giusta persistenza.

        L'antico dialetto ciociaro veniva chiamato Campanino. Questo rosso vellutato, morbido, pastoso, è un omaggio a uno spicchio di terra incantato, dove secoli di storia e di storie si incontrano in un bicchiere di vino per regalare un gusto capace di sorprendere.

        (0/5)

          Conte Lollo

          18,00 €

          PASSERINA DEL FRUSINATE IGT

          Solare. Mirabelle, frutta a polpa gialla e mandorla. Un sorso pieno da lungo finale sapido.

          Conte Lollo attraversa la vigna. In mano ha una rosa, nel taschino un orologio. Tra i grappoli al sole, una farfalla fa le capriole. Il conte odora la rosa. Poi guarda l'orologio, ma ha dimenticato le lancette a casa. Chi se ne frega, dice Lollo, la bellezza ha un tempo tutto suo. La farfalla lo sente e piega un'ala in un inchino. Lui la prende e la poggia sulla rosa. Poi vanno, sospinti da una brezza azzurra come il cielo.

          (0/5)

            Gabinius

            26,00 €

            PINOT NERO LAZIO IGT

            Vino delicato, con note di piccoli frutti rossi, leggera speziatura e profumo di sottobosco.

            Si narra che Aulus Gabinius senatore dell'Impero, fu il primo a fissare la propria dimora sul colle dove ora sorge Gavignano. Con la stessa audacia del Senatore e Condottiero, nel 2016 un nuovo vigneto di Pinot Nero si è adagiato sulle pendici dei colli che guardano la piana che porta alla città di Cesare.

            (0/5)

              Picchiatello

              20,00 €

              CESANESE DEL PIGLIO DOCG SUPERIORE

              Rosso rubino con riflessi violacei. Al naso spezie, pepe, macchia mediterranea e torrefazione. In bocca pulito, elegante, articolato e bilanciato da un buon tannino. 

              E se guardi oltre la vigna, verso l'orizzonte, vedrai Picchiatello che rincorre i suoi sogni. Perchè i sani fanno le cose giuste, ma i matti fanno quelle buone.

              (0/5)

                Rosè

                14,00 €

                ROSATO DEL FRUSINATE IGP

                Elegante e complesso al naso, notevole freschezza in bocca, con un gusto di ciliegia croccante.

                Rosa è il tramonto tra i filari. Il sole, stanco, si tuffa nella notte. Vigna Marta sbadiglia, mentre il cielo la ricopre con la sua coperta stellata. Poi l'uva si addormenta, sognando di diventare un nettare rosato. E i bei sogni, si sa, ogni tanto si avverano.

                (0/5)

                  Saxa

                  13,00 €

                  PASSERINA DEL FRUSINATE IGT

                  Il profumo dei fiori, della camomilla e del fieno, è evidente. La bocca è piena, carnosa, minerale e lascia sentori lunghi e persistenti.

                  Saxa in latino significa sassi, rupi. Gli antichi Ernici, abitanti delle rupi, erano i padroni di questo territorio dove le radici sfidano le rocce, dove i boschi incontrano le radure. Qui le vigne crescono forti, rigogliose, perchè hanno in sé il carattere degli Ernici. E ci regalano un vino senza tempo, proprio come terra.

                  (0/5)